donna che lavora al computer portatile con una tazza in mano
Blog
Lavoro ibrido

Equilibrio tra vita privata e lavoro per i Millennial: la loro visione e le loro aspettative

Pubblicato:

25 giugno 2024

Aggiornato:

25 giugno 2024

Equilibrio tra vita privata e lavoro per i Millennials: una combinazione che ha ridefinito la cultura del lavoro moderno. Per i Millennial, questo concetto è fluido e in continua evoluzione. Non si tratta solo di dividere le ore tra tempo professionale e tempo personale, ma anche di fonderli insieme. Il passaggio dal tradizionale lavoro dalle 9 alle 18 ad accordi di lavoro flessibili ha cambiato il modo in cui la generazione Y vede il rapporto tra carriera e vita quotidiana. 

Le ricerche dimostrano che oltre il 95% dei nati tra il 1981 e il 1996 considerano l'equilibrio tra vita privata e lavoro cruciale quando valutano le opportunità di lavoro. Questa generazione è nota per la tendenza a cambiare lavoro se i suoi standard non sono soddisfatti, e l'80% tiene conto di come una posizione influisce sulla sua vita quotidiana.

I datori di lavoro devono comprendere queste aspettative per attrarre e trattenere i talenti Millennial. Ignorarle può portare all'insoddisfazione, a un elevato turnover e a una diminuzione della produttività aziendale. Esploriamo quindi la definizione di equilibrio tra vita privata e lavoro dei Millennial, la sua importanza e i passi pratici per promuoverlo sul posto di lavoro. Dalle opzioni di lavoro personalizzabili al supporto per la salute mentale, ci immergeremo nelle strategie per migliorare l'equilibrio tra vita privata e lavoro della Generazione Y e aumentarne la fidelizzazione. 

Qual è la definizione di equilibrio tra vita privata e lavoro per la generazione Y?

Per i nati tra il 1981 e il 1996, l'equilibrio tra vita privata e lavoro significa integrazione e flessibilità sul lavoro, che è più di un semplice equilibrio tra tempo professionale e personale. Si tratta di fondere il lavoro con la vita, non di separarli. Lavorano a distanza, hanno orari flessibili e scelgono progetti che gli piacciono. 

I Millennial esperti di tecnologia usano la tecnologia per bilanciare le attività professionali e personali. Possono controllare le e-mail di notte o nei fine settimana, il che consente loro di gestire le questioni private durante il giorno. I Millennial non sono in grado di bilanciare i confini rispetto alla generazione X, che tiene separati lavoro e vita privata. E con strumenti come deskbird, che consentono loro di pianificare la settimana e di prenotare lo spazio di lavoro di cui hanno bisogno, possono gestire meglio l'integrazione tra lavoro e vita privata. 

Flessibilità e controllo sono essenziali per questo gruppo demografico. Se lo capisci, puoi creare un ambiente più coinvolgente e appagante per i tuoi dipendenti. Un approccio equilibrato permette loro di prosperare nei loro ruoli, con conseguente maggiore soddisfazione sul lavoro e benessere generale. Questa integrazione li aiuta a sentirsi realizzati sia professionalmente che personalmente.

Quanto è importante l'equilibrio tra vita privata e lavoro per i Millennials?

I millennial apprezzano molto di più l'equilibrio tra vita privata e lavoro rispetto alle generazioni più anziane. Hanno valutato la sua importanza con un punteggio di 8,69 su 101. I Baby Boomers, invece, l'hanno valutata 5,18 e la Gen X 7,93. Ciò dimostra chiaramente quanto la generazione Y tenga a bilanciare le proprie attività personali e professionali.

Anche i membri più giovani del team Gen Z attribuiscono un valore elevato all'equilibrio tra vita privata e lavoro, con un punteggio di 9,04. Entrambe le generazioni sono particolarmente interessate ad avere politiche occupazionali flessibili. Ritengono che queste iniziative li aiutino a migliorare le prestazioni e a rimanere impegnati sul lavoro. 

I Millennials vogliono lavori che supportino il loro bisogno di equilibrio. Sono persino disposti a rinunciare a una retribuzione più alta per opportunità che consentano maggiore libertà e tempo personale. L'equilibrio tra vita privata e lavoro è una priorità assoluta per questa generazione, che dà forma sia alla loro carriera che alla loro vita privata.

💜 Leggi qui per saperne di più sulla Gen Z e sull'equilibrio tra vita privata e lavoro!

donna che lavora al computer portatile con una tazza in mano
Millennial che lavorano

Quali sono i rischi di ignorare questo aspetto fondamentale per i Millennials?

I Millennials sono noti per la loro tendenza a cambiare lavoro quando non sono soddisfatti

I Millennial tendono a cambiare lavoro quando sono infelici, soprattutto se non sentono soddisfatte le loro esigenze di equilibrio tra vita privata e lavoro. Cercano ruoli che permettano loro di godersi la vita al di fuori del lavoro. Pertanto, non esiteranno a cercare altrove se non trovano questa armonia. 

Uno dei motivi che li spinge a dare priorità a questo aspetto è che questa generazione è più aperta nei confronti della salute mentale. Sono consapevoli che lo stress lavorativo può portare a problemi di salute, tra cui ansia e depressione. Quando la loro vita professionale non va come vorrebbero o sentono che il loro benessere psicologico è minacciato, spesso se ne vanno in cerca di opportunità migliori! 

Inoltre, non si sentono legati alla propria organizzazione come le generazioni precedenti. Tra un anno, solo la metà dei Millennial prevede di rimanere nella propria azienda, rispetto al 60% dei non Millennial2. Poiché i dipendenti della generazione Y non sono così fedeli quando non sono soddisfatti, le aziende dovrebbero cercare di allinearsi maggiormente ai loro valori. Offrendo orari flessibili o lavoro ibrido, possono ridurre il job-hopping. 

La mancanza di soddisfazione porta a una perdita di motivazione e produttività (per tutte le generazioni)

Quando le persone non sono soddisfatte del loro equilibrio tra vita privata e lavoro, ciò influisce sulla loro motivazione e produttività generale. Questo non vale solo per i Millennial, ma anche per le altre generazioni. Ma questo gruppo demografico, in particolare, dà così tanto valore all'equilibrio che la sua assenza li demotiva rapidamente. Se si sentono sopraffatti dal loro lavoro, sono meno propensi a fare il passo più lungo della gamba. 

A lungo andare, questa mancanza di impegno si ripercuote sulle prestazioni e sul morale del team. Per mantenere alti i livelli di produttività e motivare i tuoi dipendenti Gen Y, devi sostenere il loro bisogno di equilibrio. Un modo per farlo è offrire orari flessibili e promuovere un ambiente di lavoro sano.

Un conflitto tra lavoro e vita privata può causare una cattiva salute mentale e il burnout 

I millennial spesso si esauriscono e soffrono di cattiva salute mentale a causa dei conflitti tra lavoro e vita privata. Si destreggiano tra carriera, vita sociale e progetti collaterali. Quando il lavoro prende il sopravvento, si insinuano stress, ansia e depressione. Di conseguenza, possono sentirsi sopraffatti e faticare a tenere il passo, con conseguenze sulle loro prestazioni e sul loro benessere.

Il burnout è un problema reale per questa generazione (e ancor più per la Gen Z). E come abbiamo appena detto, quando la loro salute mentale è a rischio, sono pronti ad abbandonare. Questo non è negativo solo per loro, ma anche per la tua azienda, che potrebbe perdere i suoi migliori talenti a causa di questo squilibrio.

Dare priorità all'equilibrio tra vita privata e lavoro aiuta a prevenire questi problemi. Riduce i giorni di malattia e aumenta il morale. Sostenendo il bisogno di equilibrio dei dipendenti, si crea un ambiente d'ufficio più sano e produttivo.

💪 Scopri 12 modi semplici per motivare il tuo team!

uomo che lavora al computer portatile con i piedi sulla scrivania
I Millennial abbracciano il lavoro a distanza

Come puoi sostenere i Millennial nella loro visione di equilibrio tra vita privata e lavoro?

Offrire opzioni di lavoro flessibili

L'implementazione di una politica di lavoro flessibile è il modo migliore per sostenere i membri del tuo team nel raggiungimento di un sano equilibrio tra vita privata e lavoro. I Millennial amano avere il controllo sui propri orari; inoltre, apprezzano il fatto di sentirsi degni di fiducia e autonomi. Ecco alcune soluzioni di lavoro flessibile che puoi prendere in considerazione:

  • Scambio di turni: dividi il tuo team in gruppi che vengono in sede in turni o settimane diverse. In questo modo si riduce l'affollamento dell'ufficio e si garantisce a tutti un po' di tempo di presenza.
  • Modello di lavoro ibrido fisso 3:2 o 2:3: 3 giorni sul posto di lavoro e 2 a distanza, o viceversa. È prevedibile, quindi è più facile conciliare lavoro e vita.
  • Orari scaglionati: consenti ai dipendenti di iniziare e terminare la giornata lavorativa in orari diversi, in modo da poter pianificare l'agenda in base ai picchi di produttività e alle responsabilità personali.
  • Settimane alternate: una settimana il personale lavora in ufficio, la settimana successiva lavora da casa. 

L'implementazione di una maggiore flessibilità sul posto di lavoro va oltre la possibilità di scegliere l'orario e la sede. Si tratta di dare ai dipendenti la libertà di svolgere il proprio lavoro nel modo più adatto a loro. È anche possibile combinare le diverse opzioni di lavoro flessibile descritte sopra. L'obiettivo è trovare ciò che funziona per la tua azienda e la tua forza lavoro, per rendere tutti felici e produttivi.

Fornire supporto alla salute mentale e programmi di benessere per i dipendenti

La salute mentale è particolarmente importante per i Millennial. Sostenere il loro benessere generale sul lavoro e nella vita privata li aiuta a mantenere un buon equilibrio tra vita privata e lavoro. I Millennial apprezzano la salute olistica, per cui l'offerta di programmi di benessere può fare la differenza.

Inizia con opzioni come la consulenza o i workshop sulla gestione dello stress. Anche il benessere fisico è fondamentale. Puoi offrire sessioni di yoga, sport di squadra o iscrizioni in palestra. Aggiungi un po' di divertimento con sfide di fitness o gare di step-tracking.

Quando sostieni il loro benessere, li aiuti a raggiungere una condizione migliore di equilibrio tra vita privata e lavoro, con il risultato di avere dipendenti più felici e produttivi.

Concordare i confini e i limiti del lavoro

Come già detto, i Millennial tendono a confondere la vita personale con quella professionale. Tuttavia, hanno ancora bisogno di confini lavorativi per essere produttivi e in salute. Non si tratta solo di timbrare il cartellino, ma anche di gestire i carichi di lavoro e le aspettative. Definire regole e limiti chiari aiuta il tuo team a bilanciare lavoro e vita.

Le barriere fisiche, come lo spazio personale e le pause, aiutano i dipendenti a concentrarsi. I confini emotivi sono altrettanto importanti. Incoraggia i tuoi collaboratori a comunicare apertamente le loro esigenze e preferenze. In questo modo si evita l'accumulo di stress e frustrazioni, mantenendo l'ufficio felice.

Anche i limiti di energia mentale e di carico di lavoro del tuo team devono essere rispettati. In sostanza, non aspettarti che siano disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Lascia che gestiscano il loro tempo, ma stabilisci dei limiti. Per esempio, includi nella tua politica di lavoro flessibile che possono controllare le loro e-mail in qualsiasi momento che vada bene per loro, ma che devono rispondere entro 24 ore.

Privilegiare la macro gestione rispetto alla micro gestione

Il micromanagement non funziona per nessuna generazione, soprattutto per i Millennial. Vogliono autonomia e una leadership basata sulla fiducia. Invece di controllare ogni dettaglio, dai loro la libertà di capire come fare le cose. Questo aumenta la fiducia e favorisce l'iniziativa.

Per la generazione Y, una gestione eccessiva sembra soffocante. Vogliono sapere che i loro sforzi sono apprezzati e che sono degni di fiducia. I leader che non sorvegliano ogni dettaglio motivano e coinvolgono i dipendenti. È più probabile che propongano soluzioni innovative e che si sentano più legati al loro lavoro.

Passando alla macro-gestione, si riducono i tassi di turnover. Come abbiamo già detto, i Millennials cambiano lavoro quando non sono soddisfatti. Tratterai i migliori talenti in modo più efficace se li lascerai lavorare in modo indipendente e ti concentrerai sui risultati piuttosto che sui processi.

Implementare la tecnologia giusta

I Millennial sono cresciuti con la tecnologia, quindi se l'aspettano anche al lavoro. Apprezzano strumenti come deskbird che supportano il lavoro a distanza, la collaborazione e l'efficienza. Pensa di utilizzare risorse come un software di prenotazione della scrivania, un software di gestione dei progetti, le videoconferenze e l'archiviazione su cloud per mantenerli connessi e flessibili.

I dipendenti della generazione Y non vogliono solo gadget. Il loro software preferito si inserisce perfettamente nella loro routine quotidiana. Amano le piattaforme facili da usare e mobile-friendly che consentono loro di lavorare da qualsiasi luogo, sia esso casa o un coworking.

Assicurati che il tuo team sia formato e a proprio agio con questi strumenti. Adattarsi ai loro modi tecnologici può davvero migliorare la loro soddisfazione e il loro equilibrio. Mantieni il tuo stack tecnologico aggiornato per rimanere al passo con i tempi.

donna in videochiamata
Millennial che lavorano da remoto

In che modo deskbird ti aiuta a migliorare l'equilibrio tra vita privata e lavoro di tutta la tua forza lavoro?

deskbird è lo strumento ideale per supportare l'equilibrio tra vita privata e lavoro tra la tua forza lavoro ibrida. Gestisce le opzioni di lavoro flessibile senza sforzo. I dipendenti possono prenotare rapidamente le scrivanie, sia che si trovino sul posto di lavoro sia che siano da remoto. La nostra funzione di pianificazione settimanale consente loro di organizzare la settimana in base alle proprie esigenze personali e professionali e di modificarla se necessario. 

Per quanto riguarda il benessere, deskbird ti copre. La funzione eventi dell'ufficio semplifica la programmazione delle attività e tiene tutti informati. Inoltre, si integra con piattaforme come MS Teams e Slack, rendendo fluida la comunicazione online, cosa fondamentale quando si lavora da remoto. Il nostro strumento facilita la pianificazione e il coordinamento, aiutandoti a creare un ambiente di lavoro solidale ed equilibrato. Questo approccio olistico migliora l'esperienza dei dipendenti e dimostra che hai a cuore le loro esigenze di flessibilità e la ricerca di un miglior equilibrio tra vita privata e lavoro.

I Millennial stanno cambiando il modo di concepire l'equilibrio tra vita privata e lavoro. Per loro si tratta di conciliare la vita professionale con quella personale. Vogliono autonomia e apprezzano i lavori che la offrono. Ignorare l'armonia che la generazione Y desidera può danneggiare la tua azienda con un elevato turnover e una bassa produttività.

Per aiutare i Millennial, offri loro opzioni di lavoro flessibili (ma con limiti chiari), supporto per la salute mentale e la giusta tecnologia per implementare tutto questo. deskbird ti aiuta a gestire orari flessibili e attività di benessere.
Richiedi una demo dell'app deskbird per scoprire come funziona il nostro software e come migliora l'esperienza dei tuoi dipendenti.

Fonti: 

1Millennials and Work-life Balance: Comparisons Across Generations (2023), Brown, Lanisha Janise.

2 How Millennials Want to Work and Live, Gallup.

Equilibrio tra vita privata e lavoro per i Millennial: la loro visione e le loro aspettative

Paulyne Sombret

Paulyne è un'esperta molto rispettata nel lavoro ibrido. È nota per i suoi scritti sulla sostenibilità nell'ufficio ibrido, sui modelli di lavoro flessibili e sull'esperienza dei dipendenti. Con un forte background in contenuti e SEO, il suo lavoro esplora i trend entusiasmanti e le ultime notizie nel mondo del lavoro.

Per saperne di più