Donna felice che sorride alla macchina fotografica
Blog
Lavoro ibrido
Forza lavoro multigenerazionale

La Gen Z al lavoro: un cambiamento nella cultura aziendale

Pubblicato:

27 dicembre 2021

Aggiornato:

8 dicembre 2023

Può essere difficile da credere, ma quei "ragazzi" nati tra la fine degli anni '90 e l'inizio del 2000 stanno ora rivendicando il proprio posto nella forza lavoro. Sì, il tempo vola! Prima che te ne renda conto, la Gen Z diventerà amministratore delegato del mondo, manager e leader aziendale. 

Un articolo di McCrindle afferma che, entro il 2025, la Gen Z costituirà il 27% della forza lavoro! Bene, il 2025 è proprio dietro l'angolo, quindi è il momento di iniziare a prestare più attenzione alla Gen Z e al suo approccio al lavoro.  

Con i cambiamenti generazionali arrivano cambiamenti nelle idee, nella cultura e, a loro volta, nei nostri ambienti di lavoro. Ci sarà sempre una diversità generazionale sul posto di lavoro ed è importante capire e navigare queste differenze. 

Quindi, chi è la Gen Z? In cosa credono? E come possono essere il catalizzatore di un cambiamento nella cultura aziendale

Chi è la Gen Z?

La Gen Z è generalmente definita come il gruppo di persone nate dopo il 1997 e prima del 2012. Questa generazione segue quella dei Millennials, che sono attualmente la generazione dominante nella forza lavoro (35%). Tuttavia, ha avuto alcune esperienze fondamentali che li differenzia dai Millennials. 

Mentre i Millennials sono stati scaraventati in un posto di lavoro che si tuffava nella recessione senza preavviso, la Gen Z è cresciuta durante la recessione, potendola osservare da lontano. Questa può aver influenzato le loro vite, ma, non essendo ancora nella forza lavoro, non hanno sperimentato le sue implicazioni dirette sulle loro carriere. 

Pertanto, la Gen Z sul posto di lavoro cerca una maggiore stabilità finanziaria, con lo stipendio che è uno dei principali fattori decisionali quando si sceglie un'occupazione, come riportato da Forbes. Tuttavia, in modo contraddittorio, una gran parte della Gen Z sceglierebbe un lavoro che trova più interessante rispetto a un lavoro che paga di più. 

La Gen Z vede la vita e il lavoro da una prospettiva molto diversa rispetto ai Millennials, cercando un maggiore significato nel proprio lavoro e cercando una comunicazione trasparente e la costruzione di relazioni. 

➡️ Vuoi costruire relazioni positive con i tuoi dipendenti? Leggi il nostro articolo sull'approccio incentrato sul dipendente.

due giovani che si scattano un selfie
La generazione Z è cresciuta con la tecnologia

In che modo la Gen Z sta trasformando la cultura aziendale? 

Mentre la Gen Z lascia il segno nel mondo e nella vita lavorativa, possiamo osservare un cambiamento nella cultura aziendale generale: essa riflette questa nuova prospettiva in arrivo. 

In primo luogo, la Gen Z attribuisce la massima importanza alle questioni etiche. In altre parole, scelgono dove lavorare in base al fatto che i valori dell'azienda corrispondano ai loro e che l'etica dell'azienda sia in linea con la loro morale. Questo rispecchia un cambiamento generale nella cultura: la Gen Z risulta più schietta riguardo alle cause sociali. Come possiamo osservare dal comportamento di consumo della Gen Z, il 51% di loro non acquisterebbe da un marchio senza prima assicurarsi che questo sia in linea con i propri valori. 

In secondo luogo, la Gen Z valorizza la diversità e l'inclusione sul posto di lavoro. Sono un gruppo estremamente vario, che porta la diversità nella forza lavoro, dato che molti di loro hanno sperimentato in prima persona i pregiudizi e la disuguaglianza. Inoltre, la disuguaglianza dilaga nel nostro mondo e, grazie alla tecnologia, è facilmente evidenziata, esponendo ulteriormente questa generazione alla disparità. Queste esperienze personali hanno alimentato la necessità di una diversità più forte e di pratiche di inclusione sul posto di lavoro. Questo include il rispetto per l'identità di genere e l'orientamento sessuale. 

In terzo luogo, la Gen Z è cresciuta dopo la rivoluzione digitale, che è iniziata intorno agli anni '80, ma da allora è progredita esponenzialmente, raggiungendo ora livelli di comunicazione asincrona. La maggior parte dei membri di questa generazione è cresciuta con lo smartphone in mano e la tecnologia sempre presente. Questo rende la Gen Z esperta a livello tecnologico, cosa che agevola l'espansione del know-how delle aziende. 

Questa competenza tecnologica si è rivelata ancora più importante per la Gen Z durante la pandemia di Covid-19, dato che molti hanno iniziato un lavoro o completato la propria istruzione a distanza.  

➡️ Vuoi implementare la tecnologia e aumentare l'efficienza del tuo ufficio? Scopri i vantaggi della funzione di pianificazione della settimana di deskbird.

Due giovani che collaborano in ufficio
Due giovani che collaborano in ufficio

Come può evolvere il tuo business grazie alla Gen Z? 

Un cambiamento di cultura non avviene da un giorno all'altro, ma piccoli passi intenzionali possono essere fatti per aiutare a costruire un posto di lavoro migliore. 

Al fine di soddisfare l'impegno della Gen Z per il miglioramento della società e la loro preoccupazione per l'etica del business, la tua azienda può implementare una serie di iniziative, come la sostenibilità e l'attenzione al cambiamento climatico. Questo non significa che devi impegnarti in ogni sfida sociale, ma piuttosto trovare una causa che sia coerente con l'identità interna ed esterna del brand. Mostrare che la tua azienda è impegnata a migliorare il nostro mondo non solo attirerà i talenti della Gen Z, ma migliorerà anche l'immagine e la cultura aziendale nel suo complesso. 

Poi, concentrati di più sullo sviluppo della diversità nella tua azienda! Questo può essere fatto in diversi modi, per esempio collaborando con varie università in diverse località e con diverse caratteristiche demografiche. Oppure, per aumentare la diversità di genere, avere una portavoce donna che parla della sua esperienza, giocando così un ruolo chiave nel processo di reclutamento. 

Tuttavia, questa diversità deve essere mantenuta anche internamente e occorre prestare maggiore attenzione alle pratiche di diversità e inclusione, che possono includere la formazione riguardo ai pregiudizi e dei workshop per il team building.

Inoltre, dato che la Gen Z sta entrando nella forza lavoro, è importante per le aziende sviluppare programmi di formazione solidi per assicurare loro una carriera di successo in azienda. Questo potrebbe includere la presenza di mentori sul posto di lavoro, programmi per laureati che permettono una chiara progressione di carriera, o programmi di apprendistato. 

Infine, le aziende dovrebbero abbracciare la tecnologia! Sia che la tua azienda stia passando a un modello di lavoro ibrido o che invece stia mantenendo una politica office-first, l'implementazione della tecnologia può aumentare notevolmente l'efficienza, migliorare la comunicazione e creare una migliore cultura aziendale. 

Noi di deskbird crediamo che la tecnologia sia fondamentale per la collaborazione. Ecco perché abbiamo creato un software di prenotazione del desk aziendale che consente ai team di programmare la loro presenza in ufficio! 

➡️ Vuoi saperne di più su come la tecnologia può aumentare la collaborazione? Dai un'occhiata al nostro articolo sulla gestione delle strutture.

Gruppo di giovani che lavorano insieme
Gruppo di Gen Z che lavora insieme

La Gen Z è il futuro dei business e ha il potere di trasformare il modo in cui lavoriamo, ma molte aziende li liquidano a causa della loro età e della loro esperienza limitata. Quello che molte aziende non capiscono è che questa generazione è il loro futuro e determinerà il loro successo per gli anni a venire. La Gen Z sul posto di lavoro è il catalizzatore del cambiamento nella cultura aziendale ed è il momento per le aziende di evolvere grazie a loro. 

Annabel

Annabel è content specialist di deskbird: aiuta le aziende a navigare nel nuovo mondo ibrido e a costruire ambienti di lavoro che le persone amano.

La Gen Z al lavoro: un cambiamento nella cultura aziendale